Revival

Prima di metter su questo bel teatrino che è Premedito, avevo fatto altri tentativi di vita da blogger.
Niente di entusiasmante… ma comunque sono esperienze a cui sono piuttosto affezionato.
Ogni post è un po’ come un figlio per un blogger. E quindi quando mi sono trasferito qui ho dovuto affrontare il difficile dilemma del trasferimento dei vecchi post.
Li porto con me o li lascio? Mi butto tutto alle spalle e vado avanti o è meglio portarsi dietro un po’ di bagaglio d’esperienza?
Ho optato per la prima.

Fino a ieri.

Qualcuno m’ha messo una pulce in un orecchio.
“E se ti cancellano il vecchio blog? E se per sbaglio cancellano qualche post?”.
Cioè, sono cose stupide, però fino ad ora l’idea che fossero là mi faceva star bene, il saperli sani e belli lì dove li ho lasciati, aspettando una mia visita in quei momenti di nostalgia canaglia…  era una bella sensazione.
Adesso invece il pensiero di poter perdere ogni testimonianza di quelle passate esperienze m’ha messo un’angoscia non indifferente.
E allora ho deciso.

Tanto son pochi.
E quelli degni di un occhiata sono ancora meno.
Quindi… rassegnatevi.

P.S. da ora in poi, se vedrete come categoria “Revival”, sappiate che è un post riciclato… Ché io ho sempre voluto salvare il pianeta… Per la seria “Non si butta via niente”.

Condividi:Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on TumblrEmail this to someonePrint this page

Non ci sono commenti

Rispondi