Diritti inalienabili

Io non sono razzista. E mi piace tanto anche la democrazia. Pero di sti tempi bui bisogna un po’ adattarsi. Visto che certe idee che c’hanno inculcato fin da bambini, adesso non valgono mica più.
Per esempio m’hanno sempre insegnato che le minoranze non vanno trattate diversamente dagli altri. Ché anche se la pensano diversamente da te ne hanno pieno diritto.
Però adesso da quando hanno tolto il budino alla vaniglia dalla mensa universitaria lasciando solo quello al cioccolato… io sono stato bene.

Condividi:Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on TumblrEmail this to someonePrint this page

3 commenti

  • giarina sab 16 maggio 2009 21:20

    fondente o al latte?
    secondo me la minoranzafondente è più democratica di quella al latte.
    io, se togliessero quella al latte, sarei anche contenta.
    per dire.

  • Cassandra dom 17 maggio 2009 11:00

    Il secondo grande insegnamento della democrazia (dopo quello che tutti hanno diritto ad un’opinione) è che se la tua idea coincide con la maggioranza, vivi meglio! :D

  • premedito dom 17 maggio 2009 16:43

    A me il cioccolato al latte m’ha sempre puzzato d’aristocrazia…

    E per vivere meglio in quest’Italia d’oggi, mi sa che dovrei abituarmi a idee molto peggiori della scomparsa d’un budino… Ma non so se ne ho voglia…

Rispondi