Prêt-à-porter

Ieri, mentre cercavo di dare una sistemata al look di questo blog, m’è venuta in mente una cosa di qualche giorno fa.
Mia madre mi diceva che non sappiamo vestirci. Né io né mio fratello.
O meglio… non è che non sappiamo vestirci. È che non sappiamo sceglierli, i vestiti.
Mio fratello ha risposto che preferiamo essere definiti “diversamente eleganti”.

Niente. Tutto qua.
Questa volevo segnarmela.

Condividi:Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on TumblrEmail this to someonePrint this page

2 commenti

  • carmen mar 27 gennaio 2009 12:21

    e perché non ‘elegantemente diversi’?
    fa più fico!

  • premedito mar 27 gennaio 2009 12:39

    Forse “diversamente eleganti” rispecchia meglio lo stato di “coscientemente emarginati per handicap del look”. Solo detto un po’ più politicamente corretto.

Rispondi