Amici miei

E’ da un bel po’ che sono convinto che essere “amici” nell’era di facebook (che non comincia con facebook, ma molto prima) è pù facile.
Vuoi mettere le figure di merda che si facevano dimenticando il compleanno di qualcuno?! Adesso mica capita più. E’ tutto molto più semplice. Ti alzi la mattina e una scrittina ti dice “oggi è il compleanno di…”. Messaggino in bacheca e via. Tutti felici e contenti. Perfetto così.

Certo, sono bravi tutti così. E dov’è finito il significato di ricordare una data importante se non te la ricordi più ma te la ricordano? Non era anche un po’ il ricordarla che la faceva importante? Non era il ricordare quella data che dimostrava quanto tu tenessi a quella persona?

Da quando sto su facebook non ho più fatto gli auguri a nessuno.
A volte non ricordo neanche come mi chiamo, figuriamoci se quando dico che mi sono ricordato di un compleanno (senza aiuti) qualcuno mi crede.

Poi se tutti sanno che oggi è il tuo compleanno, a cosa servono gli auguri? Se te li fanno tutti, se non puoi più distinguere quelli che si ricordano di te da quelli che fanno finta, non è un po’ come se non te li avesse fatti nessuno?

Boh…

Morale: se dovete farmi gli auguri, almeno spendete qualche centesimo per un sms. Brutti taccagni.

P.S. oggi non è il mio compleanno. Ma mica Bush ha l’esclusiva della guerra preventiva.

Condividi:Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on TumblrEmail this to someonePrint this page

3 commenti

  • Amici miei : Premedito sab 28 marzo 2009 18:21

    […] Original post: Amici miei : Premedito […]

  • giarina mer 1 aprile 2009 08:16

    quando ero amicafb, cambiavo la data tutte le settimane. m’hanno fatto 3.000auguri. ma niente regali. per questo mi son cancellata.
    buon noncompleanno prem.

  • premedito mer 1 aprile 2009 12:00

    A dire la verità avevo deciso di provare a togliere la data… ma poi ho pensato che se la tolgo è abbastanza sicuro che non se lo ricorderebbe nessuno… e mi sa che mi verrebbe una tristezza…
    A sto punto meglio tanti auguri finti, col dubbio che qualcuno sia vero, che niente completamente e la certezza d’essere uno schifoso emarginato sociale.

    Un buon noncompleanno… a me? A me?

Rispondi